Il progetto, denominato “ALCLI Donna: una carezza per la vita” nasce con l’obiettivo di sensibilizzare un numero sempre maggiore di donne sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce nella lotta contro il tumore al seno.

Il gruppo di volontari, coordinato da Marisa Sciarrini, si occuperà di sostenere e portare avanti il progetto attraverso l’organizzazione di campagne di sensibilizzazione,  eventi informativi ed educazionali diretti ad evidenziare l’importanza, ai fini della prevenzione e della cura dei tumori, di una diagnosi precoce e di corretti stili di vita quali, tra gli altri, una regolare attività fisica e sane abitudini alimentari.

Verrà, inoltre, creata una rete di servizi e di contatti tra volontari, personale sanitario e paziente oncologico, per accompagnare e sostenere quest’ultimo prima, durante e dopo il trattamento terapeutico, con un percorso preferenziale per la fase di accertamento diagnostico e di un punto d’ascolto per il paziente.

Guidare, accompagnare, essere vicino, saper ascoltare, supportare moralmente e psicologicamente le donne nel cammino della prevenzione, della diagnosi e della cura è molto importante e non deve essere sottovalutato.

Già nel mese di ottobre u.s., in collaborazione con la ASL di Rieti, ALCLI DONNA ha organizzato tre eventi a supporto dello screening per il tumore del seno: il 16 e il 25 ottobre presso la Casa di Accoglienza dell’ALCLI, il 30 presso il negozio “La Cremerie” di Rieti; agli incontri sono intervenuti i medici dell’Ospedale San Camillo De Lellis, Dott.ri M. Santarelli, F. Liberati, P. Annibaldi, Mazzilli, V. Capparella, R. Pace e P. Bonaiuti, il chirurgo plastico Prof. C. Magalotti, i volontari dell’ALCLI e tante donne.

Nel corso degli incontri è stata evidenziata l’ottima organizzazione del Gruppo Interdisciplinare di Cure Oncologiche “GICO”, operante presso l’ospedale reatino, che si prende cura del paziente in maniera globale accompagnandolo lungo tutto il percorso diagnostico, terapeutico, riabilitativo e di assistenza domiciliare, senza l’espletamento di nessuna pratica burocratica e che, attualmente, è ai primissimi posti nel Lazio per la qualità del servizio offerto tanto da costituire un modello per altre Asl della Regione.

Si indicano, di seguito, i recapiti dei volontari che costituiscono il punto di riferimento delle attività e dei servizi del gruppo:

Marisa Sciarrini

Fiorella Eleuteri

Mariagrazia  Caroselli

Delia Temperanza

Cristiana Cicconi

Lorella Vecchi

Monica Fedeli

Alessandra Garofani

Silvia Colasanti

Tiziana Baretta

Sara Fedeli

Rosanna Rinaldi

Roberta Iorio

Antonietta Carlone

Non si tratta, ovviamente, di una sede territoriale aperta al pubblico, ma di un gruppo di volontarie che hanno deciso di dedicare parte del loro tempo e delle loro risorse al sostegno di un progetto nel nome della solidarietà e del rispetto per la vita.