di Redazione

Nato da un progetto congiunto tra ALCLI “Giorgio e Silvia” e Polo Universitario di Rieti “Sabina Universitas”, il “Centro Oncologico di Prevenzione e Ricerca della Provincia di Rieti” di seguito indicato con l’acronimo Ce.Ca.Re.P. (Center of Cancer Research and Prevention), entra ufficialmente in funzione nel Gennaio del 2016, a seguito della firma di una apposita convenzione. Il Ce.Ca.Re.P. è stato istituito con lo scopo di realizzare studi epidemiologici e clinici in ambito oncologico che apportino un significativo contributo alla comunità scientifica nell’elaborazione di nuove strategie terapeutiche e che rappresentino il punto di partenza per la ASL territoriale e le associazioni di volontariato nell’organizzare campagne di prevenzione e screening specifiche per le patologie neoplastiche più diffuse nella provincia di Rieti.

Proprio nell’ambito di tale progetto, i ricercatori del Ce.Ca.Re.P. hanno condotto lo studio dal titolo: “Cancer mortality in Rieti province (Latium Region, Italy) for the years 2006-2010: evaluation of temporal and spatial trends and comparison with the other Latium province” (Mortalità per patologia tumorale nella provincia di Rieti per gli anni 2006-2010: valutazione dei trend temporali e spaziali e loro confronto con le altre provincie del Lazio), pubblicato sul numero di Marzo/Aprile della rivista scientifica Annali di Igiene.

Lo studio, realizzato attraverso l’elaborazione statistica dei dati di mortalità oncologica per il quinquennio 2006-2010 acquisiti dall’Istituto Nazionale di Statistica, è stato condotto al fine di ottenere informazioni sui decessi per cancro nelle cinque province del Lazio  e di evidenziare similitudini e differenze tra le province indagate.

I risultati ottenuti hanno messo in luce che la mortalità per patologie oncologiche nella provincia di Rieti mostra un andamento temporale decrescente negli anni esaminati. Infatti, tra tutte le province del Lazio, Rieti presenta i tassi di mortalità standardizzati più bassi. Questo fenomeno potrebbe essere correlato a specifiche condizioni ambientali,  bassi livelli di inquinamento dell’aria, dell’acqua e del suolo della provincia di Rieti.

Inoltre,  la diminuzione della mortalità potrebbe essere correlata al miglioramento della prevenzione primaria,  con campagne informative divenute sempre più costanti dal 2000 in tutta la provincia di Rieti, all’implementazione di nuovi protocolli terapeutici presso l’O.G.P. “San Camillo De Lellis” di Rieti, grazie all’attivazione dei reparti di oncologia (1997) e radioterapia (2004), come anche la creazione dei gruppi interdisciplinari di lavoro nella cura oncologica G.I.C.O. (2007). Tutti questi fattori hanno portato ad un miglioramento nell’accesso alle cure e all’assistenza oncologica.

Grazie agli sforzi dell’ALCLI “Giorgio e Silvia”, che finanzia e partecipa attivamente al progetto, e del Polo Universitario di Rieti “Sabina Universitas”, che ha messo a disposizione del Ce.Ca.Re.P. personale e sofisticate attrezzature di cui sono dotati i propri laboratori, è stato possibile raggiungere questo primo importante traguardo.

Inoltre, diversi sono gli studi che in questo momento vengono condotti dai ricercatori del Ce.Ca.Re.P. e che potrebbero portare al raggiungimento di importanti traguardi scientifici.

Per maggiori informazioni sullo studio è possibile consultare l’intera pubblicazione ai seguenti indirizzi:

PubMed

Annali di Igiene

Per maggiori informazioni sul Ce.Ca.Re.P. è possibile consultare l’apposita sezione del sito ALCLI al seguente indirizzo:

Ce.Ca.Re.P.

pubblicazione_annali_igiene_2017