di Redazione

Di seguito, il comunicato redatto in accordo con le associazioni di volontariato della provincia di Rieti impegnate nel settore sanità.

 

Attenzione: l’ospedale provinciale di Rieti è in crisi

Contrariamente a quanto emerso fino a questo momento, l’Ospedale di Rieti è in una situazione di allarme.

A denunciarlo, documenti alla mano, sono le associazioni di volontariato che operano dentro l’ospedale reatino da tanti anni e numerosi medici in servizio.

Stanchi delle innumerevoli promesse non mantenute, serve adesso un’immediata mobilitazione cittadina per difendere l’Ospedale di Rieti che rischia di essere declassato e ridimensionato se la Regione Lazio non applica subito un importante decreto governativo strategicamente non reso pubblico.

Stanchi di vedere andare via da Rieti istituzioni, uffici, presidi importanti, stanchi di vedere un capoluogo di provincia sempre meno considerato e rispettato, abbiamo deciso di valutare tutti insieme le azioni più forti ed immediate da portare avanti per difendere un bene prezioso come il nostro Ospedale.

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare alla grande assemblea pubblica che si terrà giovedì 21 febbraio alle ore 18 presso la Casa di Accoglienza dell’ALCLI “Giorgio e Silvia”.

Solo uniti e tutti insieme possiamo mantenere un Ospedale di eccellenza al servizio di un territorio già duramente colpito dal sisma.

La voce di una territorio inascoltato dovrà finalmente arrivare forte e chiara a tutti i livelli amministrativi, trasversalmente a tutti coloro che hanno in mano il destino del nostro Ospedale.