di Redazione

Il 15 febbraio si è celebrata in tutto il mondo la Giornata Mondiale Contro il Cancro Infantile – ICCDAY (International Childhood Cancer Day) con lo scopo di: informare il grosso pubblico, la stampa, sensibilizzare le Istituzioni, riconoscere apertamente il coraggio, la forza e l’eroismo dei bambini e degli adolescenti colpiti. La giornata è promossa, a livello mondiale dall’organizzazione Childhood Cancer International (CCI), network globale formato da 188 associazioni di familiari di bambini e adolescenti malati di cancro, presenti in 96 paesi di 5 continenti, e a livello nazionale dalla federazione FIAGOP, rappresentante sul piano nazionale di trenta Associazioni di genitori distribuite su gran parte del territorio, e socio fondatore CCI.

A Rieti, ha aderito all’iniziativa, come ogni anno, l’ALCLI “Giorgio e Silvia” che, di concerto con molte scuole reatine hanno piantato il melograno per sostenere la lotta contro il cancro infantile. All’iniziativa hanno partecipato i seguenti Istituti Comprensivi: Minervini Sisti, A.M. Ricci, Lombardo Radice, Pascoli,l’Istituto Alda Merini ( Vazia e Campoloniano) e la scuola Marconi.

Abbiamo il dovere il aderire a questa giornata – dichiara il Presidente dell’associazione reatina ALCLI “Giorgio e Silvia”, Santina Proietti – siamo nati per sostenere i bambini malati di tumore e la nostra battaglia da oltre trent’anni non si è mai arrestata. Siamo felici di aderire da alcuni anni a questa iniziativa che pone, almeno per una giornata in tutto il mondo, i bambini al centro dell’attenzione e dell’azione dei territori. Ogni tre minuti nel mondo un bambino muore di cancro. I bambini sono il nostro futuro. Una sola morte è già troppo! “.