di Cecilia, Virginia, Caterina e Maura

Il 13 settembre 2017 Cecilia, Virginia, Caterina e Maura hanno cominciato la loro esperienza di Servizio Civile con l’ALCLI. Abbiamo chiesto loro di raccontarci cosa le abbia spinte a richiedere di far parte del progetto “Non siamo soli”.

Diverse”, dicono, “le ragioni che ci hanno spinto ad intraprendere il percorso da volontari del servizio civile. Mettersi in gioco e rendersi utili attraverso nuove esperienze risulta infatti essere particolarmente efficace, soprattutto per i giovani che intendono approcciarsi al mondo del lavoro. Il servizio civile volontario permette di fare esperienza da un punto di vista lavorativo ed umano e consente di imparare ad affrontare i problemi con il gruppo di lavoro e a collaborare. I progetti sono spesso rivolti a gruppi di persone: ogni ente ricerca un gruppo di operatori da impiegare nelle proprie attività, ciascuno con la propria mansione da svolgere ma con la consapevolezza di dover fare un lavoro di squadra fondamentale in ogni attività. Inoltre, il Servizio Civile permette di poter scegliere il settore desiderato ed assumersi la responsabilità del proprio lavoro, ampliando le proprie competenze all’interno dell’ambito scelto. Proprio questo uno dei motivi per cui abbiamo optato per l’ALCLI, realtà molto concreta e conosciuta in città, basata sul vero volontariato. Per di più, l’associazione offre l’opportunità di confrontarsi con un lato della vita quotidiana che non siamo abituate a vivere e ci permette di perfezionare l’attitudine di ciascuna all’assistenza del malato oncologico.

Tutti noi dell’ALCLI auguriamo loro di poter fare un’esperienza realmente formativa, che le arricchisca sia umanamente sia professionalmente. Buon lavoro ragazze!