di Redazione

Il 25 giugno 2017, tra i sentieri del Monte Terminillo, a Rieti, si è svolta la 13esima edizione della “Monte Terminillo Sky Race”. La mountain marathon nasce per ricordare Salvatore Signorino, atleta del Gruppo Sportivo Forestale dello Stato, scomparso prematuramente nel marzo del 2004 a causa di una leucemia fulminante. Per questo motivo l’Associazione Sky Race ha deciso di stringere una collaborazione con l’Associazione onlus Alcli “Giorgio e Silvia”, per la lotta contro le leucemie e neoplasie ematologiche dell’infanzia e dell’adulto, al fine di devolvere il ricavato delle quote di iscrizione per la ricerca.

La Sky Race è una gara che si svolge per una lunghezza di 24,5 chilometri con 2350 metri di dislivello positivo. Il percorso attraversa diversi paesaggi: dalla strada, passando per i boschi, fino alla cima della Montagna.

La gara è una competizione avanzata con salite da vertical, passaggi in quota, discese tecniche. Quest’anno, inoltre, sono stati assegnati i titoli italiani master della FISky, Federazione Italiana Skyrunning.

Una parte del ricavato della Monte Terminillo Sky Race è stato devoluto all’Alcli “Giorgio e Silvia” e una parte all’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma, una O.N.L.U.S nata dall’ iniziativa di alcuni genitori direttamente coinvolti e da oncologi che ne curavano i figli malati, la cui mission è sconfiggere il Neuroblastoma e i Tumori Solidi Pediatrici attraverso progetti di ricerca innovativi volti ad individuare nuove ed efficaci terapie e cure personalizzate.