di Emilio Garofani

Desidero dedicare questo articolo a tutte quelle persone che giornalmente donano tempo ed energie all’ALCLI. Sto parlando degli splendidi volontari. Donne e uomini che, senza nulla chiedere in cambio, sono al servizio dei più deboli, svolgendo un’attività tanto importante e preziosa quanto discreta e silenziosa. Un impegno costante e professionale che ha fatto di una piccola associazione una realtà indispensabile e utile per migliorare le condizioni di difficoltà in cui si vengono a trovare le persone colpite dalla malattia. I nostri volontari sono motivo di orgoglio ed è per questo che desidero dire loro grazie, una parola potente e semplice, con la quale riconosciamo il valore dell’altro, lo sforzo e il tempo che ci ha dedicato. Solo il loro l’impegno ha consentito all’ALCLI, per più di trent’anni, di offrire gratuitamente servizi ai malati con una presenza sempre più radicata ed insostituibile.
Per conoscerci meglio, desidero rendervi partecipi delle attività che ci vedono impegnati su tutto il territorio nazionale, a 360 gradi al fianco del malato.

Servizio Trasporto malati: spostamenti per i pazienti più bisognosi nelle sedi ospedaliere della provincia, della regione o di altri territori per la diagnostica e la cura della propria malattia.

Assistenza Domiciliare: supporto ai malati con una assistenza di compagnia, di igiene di ambienti, infermieristica, medica (terapia del dolore) e psicologica che si estende alle famiglie ed alle situazioni di vicinanza.

Casa di Accoglienza: realizzata senza alcun impegno di risorse pubbliche, la struttura ospita gratuitamente, i malati e i familiari che li assistono, provenienti da tutta la provincia, dalla regione e da altre zone italiane, soprattutto dal Sud d’Italia, che scelgono l’ospedale provinciale “San Camillo De Lellis” riconosciuto efficiente in campo oncologico.

Supporto alle strutture sanitarie locali: messa a disposizione di contributi per il finanziamento di collaborazioni mediche, al fine dell’abbattimento delle liste di attesa e del miglioramento dei servizi per il malato, con particolare riferimento al reparto di Radioterapia e Day hospital oncologico.

Prevenzione: l’associazione dal 2015 svolge in collaborazione con la Asl di Rieti un’intensa attività di informazione e sensibilizzazione sulla necessità della prevenzione. 
Un impegno portato avanti attraverso l’Alcli Donna, ultima creatura nata in casa Alcli:
Si tratta di un gruppo di volontarie che, attraverso l’organizzazione di eventi sportivi, culturali e ricreativi, in particolare l’iniziativa “ Camminata per la vita”, ha consentito a tante persone di prevenire le devastanti conseguenze del tumore.

Ricerca: grazie al Centro Oncologico di Prevenzione e Ricerca della provincia di Rieti (Ce.Ca.Re.P.), anche nella nostra provincia è possibile produrre ricerca scientifica di alta qualità, come dimostrato dalle numerose pubblicazioni in ambito internazionale.

Progetto Alessandra: iniziativa socio-assistenziale avviata nel 2016 per volontà della famiglia. Nasce infatti il “Progetto Alessandra”, servizio gratuito di distribuzione parrucche dedicato a tutte le donne che, durante la malattia oncologica, si trovano ad affrontare il delicato momento della caduta dei capelli. Parrucchiere professioniste volontarie aiutano le nostre amiche nella scelta e la sistemazione della parrucca. Il progetto si autofinanzia con donazioni provenienti da tutta Italia.

L’assistenza e le cure che l’Associazione riesce ad offrire, sono frutto della generosità della popolazione reatina e dell’abnegazione dei volontari, nessuno dei quali presta un’attività remunerata o forme varie di collaborazione con riscontro economico. Le donazioni raccolte fino ad oggi, nessuna delle quali provenienti da sovvenzioni pubbliche, hanno permesso di acquistare attrezzature innovative ed arredi per molti Reparti dell’Ospedale De Lellis, degli altri presidi provinciali e della capitale. Sono state inoltre sostenute borse di studio per giovani medici. Ci sarebbe ancora molto altro da farvi conoscere, come tutto il lavoro svolto per la formazione, i progetti con le scuole, il servizio RETE K, il servizio civile, il giornalino, il sito web e tutto il supporto burocratico.
Grazie a coloro che hanno reso possibile tutto questo e a chi vorrà entrare a far parte della famiglia ALCLI: abbiamo bisogno di volontari, nostra linfa e motore che muove tutto!
Buon Natale!